Se vuoi sapere come trovare un ghost writer e perché affidargli un ghost writing, possiamo darti qualche informazione utile. Alla fine di questa lettura potresti scoprire che le professioniste che stai cercando siamo noi.

Ghost writer

Come trovare un ghost writer

La modalità più rapida per trovare un ghost writer è fare una ricerca su Internet tramite Google. Digitando le parole chiave giuste, puoi imbatterti in freelance o agenzie che offrono il servizio di ghost writing.

Cercando su LinkedIn è possibile imbattersi in figure professionali di cui leggere il curriculum e le esperienze accumulate. Sia tramite i siti Internet che i social, le figure che ci sembrano interessanti possono essere contattate direttamente.

Prima di effettuare una qualsiasi ricerca, ricordati di mettere bene a fuoco il professionista di cui hai bisogno, alla luce del tuo progetto, quindi del lavoro che intendi commissionargli.

Se ti sembra che il ghost writing “scovato” possa fare al caso tuo, contattandolo non esitare a chiedergli se in passato ha avuto esperienze di scrittura simili a quella che gli stai chiedendo. In ogni caso, puoi chiedergli di farti avere un estratto dei suoi scritti, qualcosa che testimoni non tanto le sue capacità generiche, quanto il suo stile. La cosa importante è che la sua tecnica narrativa sia abbastanza duttile non solo da adeguarsi, ma anche da interpretare al meglio il genere letterario che gli stai chiedendo ed entro cui si collocherà il tuo libro.

A parte il digitale, uno dei modi migliori per trovare un ghost writer di cui potersi fidare è il passaparola. Se conosci qualcuno che si è affidato a un professionista per farsi scrivere il suo libro, non esitare a fargli domande. È ovvio che il committente di un ghost writing, che appare anche come autore dell’opera commissionata, non muoia dalla voglia di rivelare agli amici che in realtà il libro non è del tutto farina de suo sacco, ma se qualche informazioni a riguardo sarà propenso a dartela, prova a chiedergli anche il nome e il contatto diretto del suo ghost writer. Non importa se la tua richiesta sarà di altro genere rispetto a quella del tuo amico, perché un bravo ghost writer sarà capace di assolvere a esigenze diverse.

Perché affidargli un ghost writing

Una volta individuato il ghost writer che pensi faccia al caso tuo, spiegagli la tua idea e, se la fiducia nei suoi confronti ti sembra confermata, inizia a porgli questioni concrete in vista del lavoro che svolgerete insieme.

Ci sono tante questioni pratiche da definire, a iniziare da un contratto chiaro e privo di clausole illeggibili. Una volta concordato il compenso economico e stabilito come pagarlo (in una o più rate, iva inclusa o esclusa, ecc.), potete iniziare il ghost writing.

Ci avrai pensato bene e avrai capito che la stesura di un libro è importante se:

  • Sei un professionista e desideri consolidare il tuo successo lavorativo, così da trovare nuovi clienti e partner. In questo caso, un libro è un ottimo strumento per raccontare al lettore la tua formazione, i tuoi punti di forza e come tu possa fare la differenza per i tuoi clienti. Potresti optare per un manuale di facile cosnultazione, cosicché il lettore, trovando le risposte alle sue domande, individui in te un esperto in materia preparato e di cui possa fidarsi.
  • Hai un’azienda di cui desideri ricostruire la storia e la crescita, così da sancirne la reputazione sul mercato. Una monografia aziendale può fare al caso tuo, organizzata in una parte storica e fotografica e in una manualistica.
  • Hai un’idea e vuoi trasformarla in un romanzo di successo. Il tuo potrebbe sembrare un progetto troppo ambizioso, in realtà è fattibile se progettato nei minimi termini e non lasciato al caso.
  • Hai iniziato a scrivere una storia, ma non hai tempo o abbastanza capacità tecniche per portarla a termine: non volendo abbandonarla nel cassetto, è giusto che tu la metta nelle mani di un professionista.

In tutti questi casi, rivolgersi a un ghost writer è un’ottima idea: l’importante è che, dopo aver messo bene a fuoco il tuo punto di partenza, sappia comunicarlo al professionista, così che da lì possa partire per la scrittura di un’opera di qualità.

Alcuni consigli

  1. Dopo aver trovato il ghost writing che faccia al caso tuo, inizia fin da subito a costruire un rapporto di fiducia, basato sul dialogo.
  2. Cerca sempre il confronto: se hai un’idea che ti sembra a prova di bomba, può essere che abbia bisogno di qualche modifica per essere davvero vincente e per trasformari in un libro di successo.
  3. Parla del tuo progetto con il tuo ghost writer, lasciati consigliare e non essere permaloso: lavorando insieme, state condividendo un obiettivo comune, per la buona riuscita del quale è bene unire le forze.
  4. Pur avendo trovato una persona che scriverà la tua storia, non distrarti: mantieni alta l’attenzione, non saltare gli appuntamenti fissati, continua a coltivare il tuo progetto e a lavorare fianco a fianco con il ghost writer, senza mai dimenticarti degli obiettivi che desideri raggiungere.
  5. Fai in modo che la stesura del tuo libro non si tiri per lunghe: ciò significa che devi ritagliarti un tempo utile e di qualità per relazionarti con il tuo ghost writer e, in seguito, per rileggere le bozze e segnalare eventuali modifiche. È ovvio che la stesura di un libro non possa essere fatta in tempi rapidi, ma è anche bene evitare tempi eccessivamente lunghi, con il rischio di perdere il filo del discorso e della narrazione.