Incipit. Come scrivere un incipit efficace

Incipit: argomento da trattare con cura perché il lettore resti incollato alla tua pagina. Chi insegna scrittura creativa suggerisce che nelle prime righe di un racconto debba esserci la storia. Questo genere di affermazione, che viene spesso ripetuta come un mantra o un inno alla incisività, causa qualche storcimento di naso da parte dello scrittre creativo, che vuole vederci chiaro.

Incipit parlanti: due esempi di storia contenuta nelle battute iniziali di un racconto

Vuole vederci chiaro esattamente come il lettore e in effetti è proprio di questo che stiamo parlando.
Ti propongo questo inizio: “Il primo impatto con il successo non fu per nulla memorabile. Facevo l’aiuto cameriere alla tavola calda di Marx. L’anno era il 1934. Il luogo, l’incrocio fra la terza e Hill, Los Angeles. Avevo ventun anni, e per me il mondo…”.
Senti quest’altro: “Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com’è stata la mia infanzia schifa e cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne”.
Non ne parlerà, certo, ma senti qui: “Vi racconterò soltanto le cose da matti che mi sono capitate verso Natale, prima di ridurmi così a terra da dovermene venire qui a grattarmi la pancia”. E la promessa sarà mantenuta.
Ecco, se questi due incipit tengono il lettore attaccato alla pagina invogliandolo a proseguire nella letura, allora significa che inserire la storia nelle prime pagine del racconto funziona!
A proposito, I sogni di Bunker Hill di John Fante e Il giovane Holden di Salinger, ma di sicuro lo sapevi già.

Consigli pratici di scrittura

Hai in mente una storia? Prova a concentrarti sull’inizio, ovvero sulle prime righe della narrazione. Non preoccuparti in questo momento dove andrai a parare. Non progettare, non dividere in sequenze, non pensare al finale. Concentrati solo sulle prime battute del racconto (o romanzo). Procedi in questo modo:

  • scrivi la prima frase della tua storia
  • leggila
  • rileggila
  • accorciala
  • cancellala
  • riscrivila
  • rileggila

Funziona? Ti sembra che in quella frase ci sia la storia o anche solo il senso, lo stile, il Dna del tuo intento narrativo? Bene, sei sulla giusta strada. Altrimenti ricomincia da capo: in fondo sei solo alla prima riga. Forza!

Quando avrai finito, dai un occhio al sito di Edizioni Terra marique per pubblicare il tuo manoscritto!

Per approfondire il discorso incipit, guarda il video sul nostro sito GustaLibro